Inserisci quello che stai cercando, noi ti aiuteremo a trovarlo.

INVESTIMENTI    

FINANZA: COSA SONO I DERIVATI?

Che cosa sono i derivati? A cosa servono? Quali tipologie esistono in finanza? Scopriamolo insieme!

12 settembre 2018

Gli strumenti derivati, in finanza, si chiamano così perchè il loro valore (e prezzo) deriva da quello di una determinata attività: il verificarsi nel futuro, cioè, di un evento osservabile oggettivamente. L'attività, di qualsiasi natura e genere, costituisce la variabile dello strumento derivato, chiamata anche la sottostante.

 

In funzione della natura della sottostante è possibile distinguere tra:

  • derivati su azioni;
  • derivati su indici;
  • derivati su tassi di interesse;
  • derivati su tassi di cambio (o su valute);
  • derivati sul rischio di credito;
  • derivati su merci (o commodities);
  • derivati su obbligazioni.

 

Particolarmente innovativa è la categoria dei weather derivatives: la variabile sottostante è rappresentata dalle condizioni atmosferiche; sono utilizzati per coprirsi contro i rischi di variazioni climatiche inattese o come strumento di diversificazione: le condizioni atmosferiche rappresentano una variabile non correlabile con i mercati finanziari!

 

I derivati si usano per 3 finalità:

 

  • finalità di copertura o, anche, hedging
  • finalità speculativa
  • finalità di arbitraggio: conseguire un profitto privo di rischio attraverso transazioni combinate sul derivato e sul sottostante e cogliere eventuali differenze di valorizzazione

 

Conoscevate già questo strumento finanziario? Se vi interessa l'argomento, potete visitare la categoria investimenti del nostro blog, cliccando qui!