Inserisci quello che stai cercando, noi ti aiuteremo a trovarlo.

SALUTE E TERRITORIO    

IL CIBO È UN'ABITUDINE, IL CIBO SANO È UN'ABITUDINE SANA DI VITA!

Il cibo è un’abitudine, il cibo sano è un’abitudine sana di vita! Cosa ne pensi? Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Elisa Raspino, consulente nutrizionale e relatrice degli incontri promossi da Mutua Cuore, Banca di Cherasco e Medical Center, su alimentazione e benessere. Leggi l'intervista!

14 novembre 2018

Che cosa fa una consulente nutrizionale e che differenza c'è con la nutrizionista?

 

Per esercitare la professione di nutrizionista è necessario essere laureati in medicina e abilitati all'Ordine dei Medici, o essere iscritti all'Albo dei Biologi.

 

La consulente nutrizionale ha seguito un percorso di studi scientifici in ambito alimentare, integrando la parte igienico sanitaria, sulla sicurezza degli alimenti, con la nutrizione umana. Nel mio caso, sono laureata in Scienze e tecnologie alimentari e specializzata in alimentazione ed elaborazione diete, presso la facoltà di Medicina del Politecnico delle Marche. Il mio lavoro promuove il benessere a tavola, l’educazione a comportamenti alimentari corretti e la costruzione di un equilibrio tra cibo e salute. Mi rivolgo a soggetti sani e non valuto problematiche sull’alimentazione che trovino soluzione con i farmaci, da discutere invece con il proprio medico di base.

 

Quale messaggio vuole lasciare ai partecipanti degli incontri che si tengono nel nostro Auditorium?

 

Nelle serate promosse da Mutua Cuore vorrei trasmettere questo messaggio: il cibo è un’abitudine, il cibo sano è un’abitudine sana di vita! L'alimentazione, infatti, è una sorta di educazione: imparare a mangiare in modo sano, corretto ma soprattutto consapevole, permette di gestire la nostra vita "in salute", sapendo che si può rimediare ad un "errore alimentare" quando lo si riconosce.

 

Qual è la sua definizione di alimentazione corretta?


Non esiste una sola alimentazione corretta per tutti! Ognuno di noi necessita di indicazioni precise, in funzione dello stile di vita che conduce, del lavoro, della sua attività fisico-sportiva, delle preferenze alimentari e così via: l’alimentazione sana è quella da seguire sempre e deve essere dunque costruita ad hoc per ogni individuo. E’ come un vestito: possono indossarlo più persone ma non allo stesso modo. Sta bene indossato da alcune, un po’ meno da altre. Il consulente nutrizionale interviene per costruire il programma alimentare più idoneo al caso di ognuno, come il sarto cuce abiti su misura a chi glieli commissiona.

 

Ti è piaciuta questa intervista? Se vuoi approfondire l'argomento alimentazione e benessere, ti invitiamo al prossimo incontro: "Tutta colpa del metabolismo" del 22 novembre, condotto dalla Dott.ssa Raspino, presso il nostro Auditorium!