Banca di Cherasco

Banconote danneggiate: cosa fare?

Pubblicato il 23 Agosto 2017

Le banconote, come qualsiasi altro biglietto di carta, subiscono seri danni dovuti all’uso e alle centinaia di “passaggi” di mano in mano. Cosa fare quindi quando ci si trova con banconote danneggiate?

La sostituzione di una banconota in euro è prevista dalle autorità, purché ovviamente il danno sia stato accidentale: pieghe per distrazione, umidità e tante altre situazioni imprevedibili.

La Banca d’Italia distingue due tipi di banconote:

  • danneggiate, ovvero sporche, macchiate, scolorite
  • mutilate, quindi prive di una parte. Di norma, la Banca d’Italia considera sostituibile solamente la banconota che mantiene almeno il 50% del suo aspetto originale

È possibile consegnare le banconote in una qualsiasi delle filiali della Banca d’Italia che offrono il servizio, oppure alle banche e agli uffici postali che, però, non sono obbligati a prestarlo. La sostituzione non è un diritto assoluto del possessore: dle banconote sono prima esaminate dal personale della Banca d’Italia e, se presentano una serie di requisiti, sono sostituite con banconote nuove.

Assolutamente da evitare è cercare di risolvere con qualche tecnica amatoriale come, ad esempio, incollare i pezzi separati di una banconota con il nastro adesivo.
Tutto chiaro sulle banconote danneggiate? Per maggiori informazioni, passa in filiale!

© 2016 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CHERASCO
Via Bra, 15 | 12062 Roreto di Cherasco (CN)
Tel. 0172.486700 | Fax 0172.486744
P.IVA 02529020220
Codice Fiscale n. 00204710040
Iscritta al Registro delle Imprese di Cuneo al n. 63791
Capitale sociale al 31/12/2018: € 17.114.984,70