ALLO SPORTELLO    

BANCONOTE MACCHIATE DI INCHIOSTRO, MEGLIO NON ACCETTARLE?

Una banconota macchiata di inchiostro è una banconota rubata? Cosa fare se ne trovi una

04 settembre 2020

A causa del loro frequente utilizzo le banconote con il tempo subiscono deterioramento. Per questo motivo Banca d’Italia provvede a ritirare le banconote logore dalla circolazione, sostituendole con quelle nuove.

Oltre al normale deterioramento, le banconote possono essere danneggiate oppure mutilate.

Abbiamo già parlato di questo tipo di banconote sul nostro blog, clicca qui per saperne di più!

 

Banconote macchiate, cosa fare?

Un tipo particolare di banconota danneggiata è quella macchiata di inchiostro. Le banconote macchiate di inchiostro è possibile che siano rubate: non vanno accettate!

Quando un ATM, comunemente chiamato sportello bancomat, viene forzato le banconote al suo interno vengono macchiate di inchiostro da un dispositivo antirapina. Questo sistema rende più semplice riconoscere una banconota rubata che solitamente è macchiata sui bordi.

Attenzione però: non tutte le banconote macchiate di inchiostro sono rubate! Se le macchie presenti sono di piccole dimensioni è probabile che siano macchie accidentali.



Come comportarsi?

Se ti viene offerta una banconota chiaramente macchiata da dispositivi antirapina la banconota va rifiutata.

Se possiedi banconote macchiate in modo accidentale, puoi chiederne il cambio presso una qualsiasi filiale di Banca d’Italia oppure, per avere maggiori informazioni, puoi rivolgerti alla tua filiale!