Novità     Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Territorio    

Aiuti alle imprese di Bra per emergenza covid-19

Banca di Cherasco a sostegno dell'economia locale

21 ottobre 2020

Il Comune di Bra ha sottoscritto assieme ad Ascom Bra, Confartigianato Cuneo e tre istituti di credito locali (tra cui Banca di Cherasco) un accordo per favorire l’accesso al credito e sostenere processi di digitalizzazione delle piccole e medie aziende di Bra particolarmente danneggiate dagli effetti e dalle misure per contrastare l’emergenza sanitaria covid-19.

 

Due le misure di intervento:

  • accesso al credito
  • sostegno ai processi di digitalizzazioni finalizzati all’implementazione dei canali di vendita attraverso gli strumenti informatico-telematici.


Chi può beneficiare dell’intervento?

Possono beneficiare degli interventi le aziende con:

  • sede operativa nel Comune di Bra;
  • fatturato nell’anno 2018 inferiore a € 400.000,00;
  • che abbiano subito un calo di fatturato nel bimestre aprile/maggio 2020 pari almeno ad un terzo dell’analogo periodo dell’anno 2019 (comprovato da evidenze contabili o sulla base di documenti fiscalmente rilevanti);

 

Misura 1: Accesso al credito

Gli istituti di credito firmatari (Banca di Cherasco, Banca d’Alba e Banco di credito P. Azzoaglio) si impegnano a non applicare spese e/o le commissioni su finanziamenti per un importo massimo di € 60.000,00 per un periodo di anni 5 dei contratti sottoscritti, per un importo massimo di 250 € per ogni singola azienda se già titolari di conto corrente presso gli istituti firmatari dell'accordo con il Comune di Bra. Nel caso di aziende non titolari di rapporti con gli istituti di credito firmatari l'importo massimo della spesa non aplicata è ridotto alla metà (125 €).

 

I finanziamenti prevedono il versamento della prima rata solo dopo dodici mesi dall'erogazione e l’applicazione di un tasso di interesse pari a zero (TAN) per i primi 12 (dodici) mesi del finanziamento. Per i restanti mesi del finanziamento sarà applicato un tasso variabile pari ad un incremento dell’1% del tasso Euribor a 6 mesi, con un valore minimo pari all’1%, senza l’applicazione di ulteriori spese.

 

L'intervento sarà erogato direttamente dalle banche firmatarie e la pratica sarà espletata direttamente presso le rispettive filiali.

 

 

Misura 2: Sostegno alla digitalizzazione

Il bando (pubblicato integralmente a fondo pagina) è finalizzato al rilascio di voucher per rimborsate spese di impianto, sviluppo, formazione per l’attivazione di un percorso di innovazione della propria attività economica che abbia nella digitalizzazione delle procedure di vendita il suo obiettivo finale.

 

Le aziende che riceveranno i voucher avranno diritto a veder ospitata la propria attività economica su di una piattaforma di marketplace cittadino che sarà realizzata nell'ambito dell'accordo tra Comune di Bra e associazioni di categoria firmatarie.

 

I voucher hanno un importo massimo di 250 € per ogni singola azienda che abbia sostenuto spese ammissibili pari o superiori a 500 € oppure di 350 € per singola azienda con ammontare di spesa pari o superiore 700 € per aziende iscritte alle associazioni firmatarie dell'accordo con il Comune di Bra (Ascom Bra, Confartigianato Cuneo). Nel caso di aziende non iscritte presso le due associazioni firmatarie il voucher è ridotto alla metà (rispettivamente 125 € per spese ammissibili pari o superiori a 500 e, di 175 € per spese superiori a 700 €).

 

Il voucher rimborsa:

  • spese di impianto
  • per la creazione o rivisitazione del sito internet aziendale
  • attivazione di funzionalità di commercio elettronico (e-commerce)
  • adesione alla piattaforme di marketplace cittadino
  • presenza sulle piattaforme di marketplace nazionali o internazionali maggiormente qualificate
  • attivazione di specifici percorsi formativi per disporre degli strumenti di base per l’implementazione dei canali di vendita attraverso gli strumenti informatico-telematici

 

La dotazione iniziale dei voucher distribuibile è pari a 60.000 € e saranno assegnati mediante modalità di richiesta "a sportello", in ordine cronologico. I controlli sulla rispondenza dei requisiti autocertificati saranno effettuati d'ufficio dal Comune di Bra con l'auslio delle forze di polizia tributaria e degli enti preposti al controllo, secondo quanto previsto dall'art. 43 del D.P.R. 455/2000.

 

La domanda può essere presentata direttamente o per il tramite di una delle associazioni firmatarie scrivendo all'indirizzo PEC comunebra@postecert.it allegando il modulo di domanda debitamente sottoscritto e la documentazione allegata richiesta.

 

Termine ultimo per la presentazione il 28.02.2021.

 

Per maggiori informazioni: visita il sito del Comune di Bra qui