Banca di Cherasco

Mutui ipotecari: quali scegliere?

Pubblicato il 08 Novembre 2017

Le diverse tipologie di mutuo ipotecario si distinguono dal tipo di tasso: oggi ve ne presentiamo tre.

  • Mutuo a tasso fisso:  il tasso di interesse rimane invariato per tutta la durata del mutuo. Pro e contro:  se temi che i tassi di mercato possono crescere, non devi preoccuparti. Gli importi delle singole rate resteranno quelli concordati alla firma del contratto. Dovessero però esserci delle riduzioni di tassi del mercato, il firmatario di un mutuo a tasso fisso non ne potrà goderne.
  • Mutuo a tasso variabile: varia a scadenze prestabilite secondo le oscillazioni di un paramento di riferimento, solitamente stabilito dai mercati monetari. Si consiglia il mutuo a tasso variabile a coloro che vogliono un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e che sono pronti a sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate.
  • Mutuo a tasso misto:  il tasso di interesse varia da fisso a variabile (e viceversa) in base alle condizioni di contratto e/o di determinate scadenze.

Tutto chiaro? Se ti interessa scoprire la differenza tra mutuo ipotecario e mutuo chirografario, clicca qui

© 2016 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CHERASCO
Via Bra, 15 | 12062 Roreto di Cherasco (CN)
Tel. 0172.486700 | Fax 0172.486744
P.IVA 02529020220
Codice Fiscale n. 00204710040
Iscritta al Registro delle Imprese di Cuneo al n. 63791
Capitale sociale al 31/12/2017: € 17.110.820,58